1a posizione su Google: tutto ciò che devi sapere

Non ci sono commenti

Dovremmo puntare alla prima posizione o è pertinente una strategia a coda lunga, espressioni composte da due a più parole?

I leader di progetto hanno spesso una risposta confusa e si aspettano che il loro consulente SEO fornisca una strategia di parole chiave redditizia su misura per i clienti target.

Un fornitore di hardware di altissima precisione non si rivolge a una query generica di una sola parola!

Tuttavia, è vero anche il contrario, poiché a volte è impossibile sviluppare un'attività su query composte da 2 o più parole, devi mirare alla 1a posizione.

Esempio. Con masque.discount , il tuo consulente SEO ha mirato a una richiesta lunga prima di indirizzare la richiesta breve.

 

Perché puntare alla prima posizione?

Secondo Brian Dean Backlinko, che ha analizzato 5 milioni di risultati di ricerca di Google per comprendere meglio il tasso di clic organici ( CTR organico - Percentuale di clic).

"Innanzitutto, abbiamo analizzato i dati sul CTR su 874.929 pagine e 5.079.491 query di ricerca.

Successivamente, abbiamo esaminato il modo in cui fattori come la lunghezza del tag del titolo, il sentiment e le meta descrizioni influenzano la percentuale di clic organica.

Utilizzando i dati forniti da ClickFlow , siamo stati in grado di ottenere dati sul CTR da diversi account Google Search Console. Senza ulteriori indugi, vediamo i risultati.

Ecco un riepilogo dei nostri principali risultati:

1. Il risultato n. 1 nei risultati di ricerca organici di Google ha un CTR medio del 31,7%.

2. Il risultato organico n. 1 ha una probabilità 10 volte maggiore di ricevere un clic rispetto a una pagina nella posizione n. 10.

3. Il CTR organico per le posizioni 7-10 è praticamente lo stesso. Pertanto, spostarsi verso l'alto di alcune posizioni fino alla fine della prima pagina potrebbe non generare più traffico organico.

4. In media, salire di un punto nei risultati di ricerca aumenterà il CTR del 30,8%. Tuttavia, dipende da dove stai viaggiando e da dove stai andando.

Il passaggio dalla posizione 3 alla posizione 2 di solito si traduce in un aumento significativo del CTR. Tuttavia, passare dalla posizione 10 alla posizione 9 non fa una differenza statisticamente significativa.

5. I tag del titolo che contengono una domanda hanno un CTR superiore del 14,1% rispetto alle pagine che non hanno una domanda nel titolo.

6. I tag del titolo da 15 a 40 caratteri hanno il CTR più alto. Secondo i nostri dati, le pagine con un tag del titolo compreso tra 15 e 40 caratteri hanno un CTR superiore dell'8,6% rispetto a quelle al di fuori di tale intervallo.

7. Gli URL che contengono una parola chiave hanno una percentuale di clic superiore del 45% rispetto agli URL che non contengono una parola chiave.

8. L'aggiunta di "Power Words" al tag del titolo può ridurre il CTR . Abbiamo riscontrato che i titoli contenenti parole chiave avevano un CTR inferiore del 13,9% rispetto ai titoli senza parole chiave.

9. I titoli emotivi possono migliorare il tuo CTR . Abbiamo scoperto che le azioni con sentiment positivo o negativo hanno migliorato il CTR di circa il 7%.

10. Scrivere meta descrizioni per le tue pagine può comportare un CTR più elevato . Le pagine con una meta descrizione ricevono il 5,8% di clic in più rispetto a quelle senza descrizione. "

Come ottenere la tua prima posizione nei risultati di Google?

Per avere successo in Google non ci sono segreti su cui devi lavorare

  1. la definizione delle sue parole chiave
  2. l'analisi dei suoi concorrenti per stimare gli sforzi da produrre
  3. l'analisi della SERP, porta Google a stimare cosa cercano gli utenti di Internet
  4. determinare le intenzioni di ricerca: informativa e / o transazionale
  5. dimensionamento del supporto da produrre: testo, immagini o strumenti (es. calcolatrice mutuo)….
  6. Imporre
  7. Spingi la pagina con link in entrata - Netlinking
  8. Misura i risultati
  9. Corretta

Qual è la percentuale di clic nei risultati di ricerca della prima pagina?

31,7% dei clic sulla prima posizione!

Qual è la percentuale di clic nei primi 3 risultati di ricerca della prima pagina?

quasi il 75% dei clic sulle prime 3 posizioni!

I primi 3 risultati di ricerca di Google ottengono il 75,1% di tutti i clic

Fonte Backlinko.com

Quanto costa essere il numero 1 su Google?

Può costare quasi nulla se sei un panettiere di quartiere e vuoi essere il primo nel tuo quartiere , o diverse centinaia di migliaia di euro se vuoi essere il numero 1 in Francia e a livello internazionale su una serie di domande molto competitivo.

Un'azienda che vende attrezzature usate per lavori pubblici con un catalogo ha appena ricevuto un preventivo di 16.000 euro per andare, in diversi paesi dell'Est, a puntare ai primi 3 posti in tutto il suo catalogo. Un insieme di diverse centinaia di macchine che vanno da poche centinaia di euro a diverse decine di migliaia.

Quale percentuale di clic sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca proviene da risultati di ricerca organici?

La combinazione di SEO naturale e a pagamento è una necessità. Nel caso di questa piattaforma, un budget del 5% del fatturato mirato è destinato alla referenziazione a pagamento.

L'obiettivo della SEO è non dover pagare per i clic ogni giorno, non dimentichiamolo!

Secondo Brian Dean e "secondo gli account AdWords con cui ho lavorato, hai ragione:

il risultato organico generalmente riceve molti più clic rispetto all'annuncio. " A nostro avviso, stiamo assistendo anche a conversioni migliori!

È chiaro che queste percentuali di clic sugli annunci Google a pagamento sono variabili a seconda del mezzo utilizzato e delle intenzioni di ricerca (informative o transazionali). Quindi secondo Sparktoro :

"Per 100 ricerche su Google Mobile nel settembre 2018, c'erano:

  • 38,5 clic sui risultati organici
  • 3.4 clic su un risultato a pagamento
  • 61.5 ricerche senza clic

Nel settembre 2018, è stata eseguita una ricerca per 100 ricerche sul desktop di Google:

  • 65,6 clic sui risultati organici
  • 3.7 clic su un risultato a pagamento
  • 34.3 ricerche senza clic

Guardando i numeri mese per mese, possiamo vedere alcuni rimbalzi, oltre a tre tendenze chiare:

  1. Le ricerche senza clic sono in aumento
  2. Google deve continuare a innovare e cambiare il modo in cui vengono visualizzati gli annunci al fine di sviluppare e mantenere il CTR a pagamento
  3. Il CTR organico, sebbene sia ancora 10 volte superiore a quello pagato sui dispositivi mobili e quasi 20 volte sui desktop, sta diminuendo inesorabilmente "

Portata e limitazione di questi studi

  1. Query globali, non transazionali
    Il limite che osserviamo in questi studi sono chiaramente la maggioranza delle query informative, senza click, mentre la maggior parte di coloro interessati a questo argomento, è interessata alle query transazionali.
  2. Query transazionali
    2.1 Estratti di testo RTF
    Nei risultati di Google per le query transazionali, abbiamo snippet di testo RTF, come le valutazioni a stelle che influiscono sulle percentuali di clic. Non farai clic sul 4 ° o 5 ° se ha stelle mentre i primi 3 no?
    2.2 Pubblicità
    Gli annunci che vengono fatti bene possono aumentare notevolmente le percentuali di clic. Se hai un'offerta commerciale per il prodotto che stai cercando, avrai maggiori probabilità di fare clic su di esso.

Specialista in growthacking ed e-commerce, approfitterai della nostra esperienza per sviluppare i tuoi contatti e il tuo fatturato in tempi record!

    SEOCAmp Parigi 2020
    Case study sul ciclo di Black Hat

    Come autofinanziare la tua startup con un netlinking aggressivo? o la storia del lancio di una piattaforma che senza branding, senza social network, senza partner (marketing) e senza note legali ... ha generato 100.000 € con poche pagine web , buon marketing e buon SEO!

    Ritorno sull'investimento

    Sapevi che la referenziazione di Google è il pilastro centrale della tua comunicazione? Indubbiamente la leva più redditizia attorno alla quale dovrebbero ruotare le tue azioni pubblicitarie a pagamento.

    Preventivo gratuito

    Offriamo servizi SEO professionali che aiutano i siti web ad aumentare notevolmente il loro punteggio di ricerca per competere con le classifiche più alte anche quando si tratta di parole chiave altamente competitive.

    Articoli recenti

    Ricevi un consiglio gratuito alla settimana

    Le nostre ultime novità

    Visualizza tutte le pubblicazioni
    Non ci sono commenti